La gestione forestale sistemica nella regione mediterranea

Orazio Ciancio

Abstract


La gestione forestale ha tradizionalmente considerato il modello tecnocratico e produttivistico come il più consono per conservare o ripristinare l’efficienza della foresta. In questi ultimi anni, le nuove conoscenze in campo scientifico e la consapevolezza dei limiti di uno sviluppo avulso dalla necessità di tutelare e rispettare l’ambiente, hanno determinato un mutamento profondo nel comune sentire verso la foresta e la maturazione di un nuovo processo concettuale connesso alla gestione forestale e l’individuazione di soluzioni alternative. La cultura della complessità incide sull’evoluzione del concetto di gestione che si va modificando da «gestione del bosco» in «gestione degli ecosistemi». Oggigiorno la gestione forestale non tende più a privilegiare una o più funzioni del bosco, ma tende a creare i presupposti per conseguire la
resilienza del sistema biologico bosco. La gestione forestale sistemica, che si basa sull’applicazione della selvicoltura sistemica, determina un’elevata stabilità ecologica e la capacità di conservare o aumentare la biodiversità e risulta la più appropriata alle complesse condizioni della regione mediterranea.

Keywords


gestione forestale; selvicoltura sistemica; complessità; regione mediterranea

Full Text PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


 

Copyright © Accademia Italiana di Scienze Forestali

The Journal is published online according to the Creative Commons Attribution-Non Commercial 4.0 International (CC BY-NC 4.0) license (https://creativecommons.org/licenses/by-nc/4.0/).