Tipologie strutturali e caratteristiche funzionali delle aree verdi periurbane: il caso di studio della città di Bari

Leonardo Lorusso, Raffaele Lafortezza, Eustachio Tarasco, Giovanni Sanesi, Oreste Triggiani

Abstract


Si riportano i risultati di uno studio multidisciplinare finalizzato alla comprensione dei rapporti struttura-processo tra aree verdi periurbane e specie dell’entomofauna (coleotteri terricoli). Lo studio ha interessato una vasta superficie verde posta ai margini dell’agglomerato urbano di Bari denominata «Lama Balice» (Parco Naturale Regionale). Per tale area sono stati effettuati rilievi in campo al fine di determinare gli habitat vegetazionali prevalenti e le principali specie di coleotteri terricoli presenti in ciascun habitat. Complessivamente sono stati identificati 1779 coleotteri, di cui 1209 carabidi, 99 silfidi, 240 stafilinidi, 231 tenebrionidi. L’analisi statistica dei dati raccolti ha evidenziato una relazione significativa tra habitat e coleotteri carabidi e silfidi, con prevalenza dei coleotteri nell’habitat macchia-gariga. Di contro, nell’analisi non sono state riscontrate relazioni significative tra stafilinidi e tenebrionidi e i diversi habitat vegetazionali. Lo studio si conclude con alcune considerazioni circa il ruolo delle aree verdi in ambito urbano e periurbano in ragione della specifica tipologia (componente strutturale) e della presenza di specie vegetali ed animali (componente funzionale).


Keywords


artropodofauna; ecologia del paesaggio; foreste urbane; tipologie di verde.

Full Text PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright © Accademia Italiana di Scienze Forestali