Gestione assicurativa dei rischi in pioppicoltura

Domenico Coaloa, Pier Mario Chiarabaglio, Sara Bergante, Laura Rosso

Abstract


La coltivazione specializzata di pioppo ad alto fusto è esposta durante il turno pluriennale di coltivazione a numerosi rischi di origine meteorica, biotica, quali fitopatie e infestazioni parassitarie che provocano perdite e incidono negativamente sulla redditività della coltura.  Non meno gravi possono essere considerati i rischi legati alla instabilità del mercato del legno e volatilità dei prezzi. L’obiettivo della ricerca riguarda il sistema assicurativo in campo pioppicolo con una valutazione della propensione dei pioppicoltori all’attivazione delle polizze a tutela dei numerosi rischi che interessano la coltivazione. Le informazioni ricevute attraverso il comparto produttivo e dalle compagnie assicuratrici hanno consentito di conoscere l’attuale sistema di garanzie a sostegno del reddito. Il sostegno pubblico previsto dalle Misure delle Politiche agricole  rende l’adesione al sistema assicurativo più vantaggioso per i minori costi a carico dell’imprenditore agricolo ma sussistono purtroppo ancora limiti e condizioni restrittive. La nuova strategia della PAC post-2020 è di buon auspicio per consentire una maggiore capacità di gestione dei rischi.


Keywords


pioppicoltura, gestione rischi, polizze assicurative

Full Text PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


 

Copyright © Accademia Italiana di Scienze Forestali

The Journal is published online according to the Creative Commons Attribution-Non Commercial 4.0 International (CC BY-NC 4.0) license (https://creativecommons.org/licenses/by-nc/4.0/).