La "mena delle bufale": una particolare modalità per tenere puliti gli alvei

Alfonso De Nardo, Alessio De Dominicis, Antonino Nicolaci, Francesco Iovino

Abstract


La “pulizia” degli alvei è quel complesso di operazioni, riconducibili tutte alla manutenzione ordinaria del reticolo idrografico, che comprendono il taglio della vegetazione ripariale e la rimozione degli interrimenti. Si tratta di operazioni periodiche, essenziali per mantenere in efficienza le linee di deflusso contrastando le dinamiche naturali che determinano la perdita di officiosità delle sezioni idrauliche. Il ristabilimento della officiosità degli alvei è un tema da tempo affrontato nell’ambito delle azioni volte alla manutenzione del territorio. In merito a ciò assume particolare interesse la ricerca sulle origini, lo sviluppo e il declino del sistema tradizionale - in uso particolarmente nelle pianure campane - di utilizzazione di una pratica zootecnica, propria dell’allevamento delle bufale, per finalità di manutenzione delle opere idrauliche: la ‘mena delle bufale’, praticata almeno dal ’600 all’800.Sulla base della documentazione storica disponibile il lavoro fornisce un contributo alla gestione della vegetazione ripariale, illustrando la tecnica applicata in un particolare momento storico e in un peculiare contesto territoriale.


Keywords


gestione vegetazione ripariale; manutenzione del territorio; prevenzione del dissesto idrogeologi-co

Full Text PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright © Accademia Italiana di Scienze Forestali