Riflessioni su paesaggio e valori naturalistici dopo la tempesta Vaia

Cesare Lasen

Abstract


L’evento che ha colpito l’area dolomitica alla fine di ottobre 2018 ha aperto, superata l’emergenza, un confronto fra esperti di varie discipline. L’accento è posto sulla centralità (ecologica ed etico-sociale) dei valori naturalistici, spesso marginalizzati e, talvolta, associati semplicemente o confusi con quelli paesaggistici. Tra gli strumenti per la tutela della biodiversità assumono speciale rilievo le aree protette e le liste rosse. I mutamenti innescati dall’apertura di estese radure favoriranno l’avvio di successioni ecologiche in cui alcune comunità vegetali (es. Epilobietea angustifolii, Mulgedio-Aconitetea) assumeranno un ruolo prevalente. L’occasione è favorevole per l’impostazione di piani di monitoraggio atti a colmare lacune conoscitive e a orientare eventuali interventi selvicolturali in senso naturalistico e di una migliore funzionalità ecosistemica.


Keywords


tempesta Vaia; valori naturalistici; serie di vegetazione; aree protette; liste rosse

Full Text PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright © Accademia Italiana di Scienze Forestali